Saremo in pochi, primo capitolo di studiovisit.

senzatitolo. dedica una sezione del proprio sito agli artisti giovani ed esordienti.

Il progetto si intitola studiovisit. perchè è pensato come invito all’approfondimento, all’incontro diretto con l’artista e il suo ambiente di lavoro, sia in presenza che in digitale. A ciascun artista è associata una pagina – quasi una moodboard – in cui collezionisti, curatori, istituzioni, appassionati e artisti possono navigare in modo fluido tra i vari contenuti.

Il primo capitolo, in collaborazione con ViaFarini, è realizzato in occasione di “Saremo in pochi”.

Mercoledì 10 giugno, orario: 10.00 – 20.00
SAREMO IN POCHI

VIR Viafarini-in-residence, via Carlo Farini 35 (secondo cortile a destra)
e Archivio Viafarini, Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4 (edificio Messina, scala A, primo piano).



Negli studi di Viafarini una giornata di visite agli studi, in piccoli gruppi che si succedono in visite guidate dagli stessi artisti in residenza presso gli spazi. La giornata è realizzata in collaborazione con senzatitolo., che in questa occasione avvia il progetto studiovisit. 

Saremo in pochi: in realtà il titolo avrebbe dovuto essere SaXremo in tanti e l’evento si sarebbe dovuto tenere subito a ridosso di Sanremo, sembra essere passato un secolo, saremo giocoforza in pochi ma ben organizzati.

A VIR Viafarini-in-residence un focus sulla pittura con i lavori di: Giuseppe Buzzotta, Nicola Facchini, Gianmarco Falcone, Francesco Fontana, Liana Ghukasyan, Francesca Migone, Ludovico Orombelli, Mattia Sinigaglia, Lucy Jane Turpin, Andreas Zampella in dialogo con l’installazione-archivio “Inversione di volo I” di Miriam Montani, le sedimentazioni e stratificazioni dell’installazione “To Strip (Strato Zero) di Vincenzo Zancana, l’installazione “Santuario” di Claudia Petraroli e il corpus di installazioni, sculture e illustrazioni digitali “Dissecting Disguise” di Thomas Soardi. 

Ad Archivio Viafarini Vera Pravda presenta “Artbreathing | Cosmocromie”, live painting con pittura anti-smog e il progetto online /Confini/, una narrazione collettiva per una riflessione sul concetto di confine, Matteo Costanzo inaugura l’installazione ambientale “self_redemption room”, Martina Rota presenta la performance “I believe in” frutto di un dialogo a più voci, David Michel Fayek la sua ricerca sui flussi energetici e la prossemica delle folle, l’artista brasiliano Muriel Paraboni propone ‘Still Life’ video studio preliminare sull’omonimo genere pittorico, Julia Krahn, Daniela Spagna Musso e Mitikafe raccontano le rispettive ricerche fotografiche, Guildor presenta “Original Reality (Pilot) – (Series Finale)” una lettura della realtà nel paradigma della serialità, l’artista e docente Elettra Gorni illustra l’evoluzione della xilografia nell’arte contemporanea, il regista e artista Virgilio Villoresi presenta la sua installazione cinetica “Zoetrope”.


senzatitolo. opens studiovisit. a new section of its website dedicated to young and emerging artists.

studiovisit offers the opportunity to get a more intimate and deeper knowledge of the artist and would like to nurture a meeting with the artist and its workspace both digitally and in presence.

Each artist is represented by a webpage – based on the concept of a moodboard – where collectors, curators, gallerists, institutions and people in general can browse smoothly through the materials.

The first chapter is in collaboration with Viafarini and it will launch in occasion of the open studio “Saremo in pochi”.

Wednesday, June 10th | 10 am – 8 pm
SAREMO IN POCHI

VIR Viafarini-in-residence, via Carlo Farini 35 (second courtyard to the right)
and Archivio Viafarini, Fabbrica del Vapore, via Procaccini 4 (Messina building, stair A, first floor).

A day dedicated to studio visits, in small groups with the guide of the residing artists themselves.
The event is realized in collaboration with senzatitolo. launching its project studiovisit.

Saremo in pochi (There will be just a few of us): the title should have been SaXremo in tanti (There will be many of us) and the event should have been right after Sanremo Festival. It feels like ages ago, we will be only a few but we will be ready.

At VIR Viafarini-in-residence a focus on painting featuring works by: Giuseppe Buzzotta, Nicola Facchini, Gianmarco Falcone, Francesco Fontana, Liana Ghukasyan, Francesca Migone, Ludovico Orombelli, Mattia Sinigaglia, Lucy Jane Turpin, Andreas Zampella in dialogue with the archival installation “Inversione di volo I” by Miriam Montani, sedimentations and beddings of the installation “To Strip (Strato Zero) by Vincenzo Zancana, the installation “Santuario” by Claudia Petraroli and a whole of installations, sculptures and digital installations “Dissecting Disguise” by Thomas Soardi.

At Archivio Viafarini Vera Pravda presents “Artbreathing | Cosmocromie”, a live painting session with antismog painting and the online project /Confini/, a collective narration to make people think about the concept of boundaries, Matteo Costanzo opens its environmental installation “self_redemption room”, Martina Rota presents her performance “I believe in” result of a multiple voices dialogue, David Michel Fayek presents his research about energy flows and about crowd proxemics, the Brazilian artist Muriel Paraboni features ‘Still Life’ a preliminary video study about the painting genre with the same name, Julia Krahn, Daniela Spagna Musso and Mitikafe narrate their respective photographic artworks research, Guildor features “Original Reality (Pilot) – (Series Finale)” a vision of reality through the archetype of mass-production, teacher and artist Elettra Gorni narrates the evolution of woodcut in contemporary art and the director and artist Virgilio Villoresi presents his kinetic installation “Zoetrope”.

Giugno 6, 2020