francesco fontana

Nella mia ricerca ”artistica” da sempre ho posto particolare attenzione al colore.
Attraverso la pratica dell’osservazione sono riuscito sempre piu a coglierne le sfumature e la luce.
Il colore mi suggerisce i mezzi da utilizzare per esprimere concetti, dubbi, sensazioni, percezioni, intuizioni una cura, che di contro non verrebbero fuori, fuori dal multiverso interiore.
Scultura, disegno, fotografia, installazioni, scrittura e soprattutto pittura mi servono in funzione di ciò, dell’atto straordinario della creazione.
Non dimentico la matematica che grazie all’utilizzo delle geometrie mi aiuta molto.
Spesso mi avvalgo dei tessuti, ricavati da indumenti in disuso ma non solo; di grande interesse risultano essere quelle stoffe dove pulisco i pennelli, pieni e stracolmi di olii e colore; Sublimi alla mia vista.
La pratica artistica è come una via spirituale, la pratica artistica detta non leggi e non regole che mi permettono di ascoltare la natura dell’ incessabile osservare.
Mi scuso per la brevità del testo ma spero che questa tra le tante finestre, possa esservi utile ad avere un nuovo e cumulativo punto d’osservazione.

FRANCESCO FONTANA

nato a Palermo (1976)

Scarica il cv

Scarica il portfolio

WORKSHOP E RESIDENZE

2020 VIR Viafarini in Residence, Archivio Viafarini, Milano | 2012 Benjamin Valenza, "Danza" | 2010 Dobrilla Denegri e Biljana Tomic, "Real presence" | 2007 Margherita Morganitn, "Palermo Zen (White Rainbow)", Palermo (Zen2)
Previous
Next