agata treccani

“Viviamo in un mondo in cui si costruiscono alberi che emettono dati e connessioni. Ecco a voi il nuovo ossigeno dell’uomo. Riscrivere il pensiero cartesiano come “video, ergo sum”, vedo dunque sono, poiché lo sguardo è l’unico giudice che abilita a reale o valido l’oggetto osservato nell’epoca della post-verità”.

Teorizzo e studio il nuovo linguaggio visivo contemporaneo, alimentato dalle dinamiche che chiamo socialcontemporanee; ne studio le regole che dettano lo standard estetico caratterizzato dal contrasto globale tra standardizzazione ed individualità. Ogni brand, azione di marketing o Instagram story attuata diventa elemento di studio e strumento di creazione. La teoria si concretizza visivamente attraverso dipinti, video o new media e le diverse opere ruotano attorno a metodi non convenzionali che sfruttano tutte lo stesso oggetto di ricerca comune: la socialcontemporaneità.

AGATA TRECCANI

Nata nel 1995
Vive e lavora a Brescia

studi

2020
Diploma accademico II livello Accademia delle belle Arti Venezia

Scarica il cv 

Scarica il portfolio 

FILM LIST

Generation Wealth, Lauren Greenfield, 2018 Uninvited – Marcelo Burlon, Mattia Colombo, 2019 Non bussare alla mia porta, Wim Wenders, 2005 Made in Italy, serie tv, 2019 Snowden, Oliver Stone, 2016 The Social Network, David Fincher, 2010 Nerve, Henry Joost, Ariel Schulman, 2016

“Viviamo in un mondo in cui si costruiscono alberi che emettono dati e connessioni. Ecco voi il nuovo ossigeno dell’uomo. Riscrivere il pensiero cartesiano come “video, ergo sum”, vedo dunque sono, poiché lo sguardo è l’unico giudice che abilita a reale o valido l’oggetto osservato nell’epoca della post-verità e del social.”

Previous
Next